Domani (martedì 13 ottobre), alla presenza di Franco Chimenti, presentazione della 77a edizione in programma dal 22 al 25 di questo mese.

Una stretta di mano tra Franco Chimenti e Pietro Apicella, avvenuto subito dopo Ferragosto, è stato il primo atto ufficiale del 77° Open d’Italia che verrà presentato domani mattina (13 ottobre) alle ore 9:00 nella club house (salone dei convegni) del circolo che si trova a soli 10 km da Sirmione e Desenzano del Garda e a circa 14 km da Peschiera del Garda.
Dopo un solo anno, l’Open d’Italia torna dunque per la 41ma volta nella sua storia in Lombardia e per la prima volta in assoluto debutterà sul percorso dello Chervò Golf Club San Vigilio di Pozzolengo.
Il torneo (22-25 ottobre) mette in palio un montepremi di 1 milione di euro, ma soprattutto lancia un messaggio importante per tutto lo sport in momento in cui il Paese sta attraversando un periodo di difficoltà a livello di emergenza sanitaria. 
“Il golf italiano non solo non si ferma, ma guarda all’oggi e al domani. È arrivata l’ora di raccogliere i grandi sacrifici fatti durante il lockdown con un appuntamento di vetrina internazionale verso la Ryder Cup di Roma 2023”  ha sottolineato Franco Chimenti, numero uno della FIG e vicepresidente vicario del Coni.
Adesso che il conto alla rovescia è iniziato, Apicella ricorda con piacere l’inizio di quella che si può definire un’avventura senza precedenti: “Resteremo nella storia – dice il numero uno dello Chervò Golf Club San Vigilio -, e pensare che tutto è nato per caso. Dopo Ferragosto il Presidente Chimenti ci ha onorati di una visita quasi a sorpresa e in men che non si dica è arrivata la proposta divenuta poi realtà. Tra galantuomini è bastata una stretta di mano, per noi sufficiente per iniziare subito i lavori e definire in seguito i dettagli”.
Chimenti e Apicella – come spesso accade – si conoscevano solo per sentito dire, ma è bastato guardarsi negli occhi per capire che da una parte e dall’altra c’erano i presupposti per iniziare una nuova e valida collaborazione: “Lavoro in questo settore da dieci anni e confesso di non avere mai avuto l’occasione di parlare personalmente con Chimenti. Quando è venuto a farci visita ho esposto il mio pensiero facendo anche presente che in questo ambiente ci sono pochi imprenditori veri, ma purtroppo tante realtà legate al passato e poco sensibili ad aprirsi al turismo. È bastata una chiacchierata di poche ore per fare collimare le nostre idee ed ora eccoci qui a vivere un sogno”.
Su un campo già molto conosciuto all’estero, in una struttura che offre lavoro a circa 130 persone e che nel 2019 ha chiuso con oltre 54mila Green Fee, il 77° Open d’Italia, causa emergenza sanitaria, si giocherà necessariamente a porte chiuse, ma il torneo sarà visibile su Sky Sport Arena e in streaming su NOW TV (oltre che su Sky Go, anche in HD). Appuntamenti in diretta a partire dalle ore 12:30 di giovedì 22 ottobre per poi proseguire con questo palinsesto: venerdì 23 ottobre (seconda giornata) dalle ore 12:30 alle 17:30; sabato 24 ottobre (terza giornata) dalle ore 13:00 alle 17:30 e domenica 25 ottobre (quarta giornata) dalle ore 12:00 alle 16:30.
“L’Italia non ha nulla da invidiare agli altri Paesi dove si punta sul turismo golfistico – dice Apicella- . Noi con questo Open vogliamo far passare il concetto che il nostro Paese è aperto a giocatori di tutto il mondo, non solo agli italiani”.

Alla scoperta del Circolo – Varcando l’ingresso di Chervò Golf Hotel Spa & Resort San Vigilio ci si immerge in una realtà dove modernità, efficienza ed eccellenti standard di servizi si fondono con una natura incontaminata tra dolci colli e ricca vegetazione.
Attorno ad un’abbazia benedettina del XII secolo, cuore storico del Resort, sono stati creati un campo da Golf, un Hotel dotato di SPA, appartamenti, ristoranti, sale meeting, centro sportivo e ampi spazi dove progettare una vacanza con molti ingredienti diversi ma armonici tra loro.
La SPA, dotata di piscina coperta riscaldata con vasca idromassaggio è il luogo ideale per ricaricarsi e rigenerarsi. Nella bella stagione gli ospiti si possono rilassare all’esterno scegliendo tra due meravigliose piscine ed un centro sportivo attrezzato con due campi da tennis, campo da calcetto e campo da Beach Volley.
L’ubicazione del Resort è ideale perché situato sia a due passi dal Lago di Garda, con tutte le sue attrazioni e con una stagionalità senza interruzioni, sia alle principali città d’arte Lombarde e Venete ed è inserito in un contesto dove quiete e contatto con la natura sono protagonisti.
Questo incantato luogo è meta perfetta per sportivi, viaggiatori, famiglie, coppie e uomini d’affari che possono trovare qui una pausa, un momento di piacere e di divertimento o di lavoro.

ALBO D’ORO OPEN D’ITALIA

@Riproduzione riservata