Il giorno si avvicina e la speranza dei golfisti residenti in Piemonte e Lazio è che da lunedì 18 maggio si possa finalmente tornare in campo. Fino ad oggi, nella girandola delle ordinanze regionali, i maggiori vantaggi (golfisticamente parlando) sono toccati alla Sicilia, che per prima ha avuto il via libera, quindi l’Abruzzo e a seguire il Friuli Venezia Giulia, il Veneto, la Toscana, la Lombardia, l’Emilia Romagna, la Liguria e le Marche. 
A dispetto delle garanzie che il golf offre, fino ad oggi i Governatori di Piemonte (Cirio) e Lazio (Zingaretti) non se la sono invece sentita di rischiare pi di tanto, quindi ogni decisione è stata rimandata al prossimo decreto del Governo atteso per fine settimana.
E mentre si aspetta un’ordinanza positiva per tutta Italia, in diverse regioni già “abilitate” c’è chi pensa anche alle prime gare, alcune delle quali sono state addirittura programmate per domenica 17, ovviamente evitando le premiazioni finali (ricordiamo che il golf agonistico amatoriale è equiparato ai normali giri di campo). 
E a proposito di gare, ricordiamo che la FIG ha diramato le nuove regole locali, compresa la compilazione e la consegna degli score.

CLICCA QUI PER LEGGERE LE NUOVE REGOLE

L’Italia verde, dove il golf è già ripartito

@Riproduzione riservata