Il più importante circuito di golf amatoriale al mondo, riservato a rappresentative aziendali, prenderà il via il 5 marzo da Franciacorta. La storia dell’azienda Bavarese che accompagnerà i golfisti in tutte le giornate di gara.

Cresce l’attesa per il World Corporate Golf Challenge (WCGC), il più importante torneo di golf amatoriale al mondo riservato a rappresentative aziendali. Per quanti fossero interessati, ricordiamo che le iscrizioni non hanno una data di scadenza, ma chi darà l’adesione entro il 31 gennaio potrà beneficiare di una tappa bonus aggiuntiva a quelle comprese nel pacchetto (3 gare + 1, oppure 5 gare + 1). A termine di regolamento al World Corporate Golf Challenge 2020 potranno essere iscritte squadre aziendali da 4 o da 2 giocatori dilettanti e per avere maggiori informazioni basta consultare il regolamento (clicca QUI).
Debutto a Franciacorta – La prima gara dell’edizione 2020 è in programma giovedì 5 marzo a Franciacorta e sempre a marzo si giocherà anche giovedì 26 sul percorso dello storico Golf Padova. La formula dell’edizione di quest’anno prevede 25 prove di qualifica, due semifinali di zona (il 30 settembre al Golf Antognolla e il 1° ottobre a Carimate), una National Final e una World Final. Per quanto riguarda la finale italiana, il regolamento internazionale del World Corporate Golf Challenge (WCGC) prevede l’obbligo di realizzare la finale sul territorio del paese licenziatario, ma da questa edizione l’Italia ha ottenuto la deroga alla norma, quindi l’ultimo atto del torneo si disputerà sul prestigioso PGA Catalunya nel mese di novembre 2020 (due 2 giornate di gara cui saranno ammesse fino a 32 aziende/team).
Una birra dal cuore italiano – In questa fase di avvicinamento alla gara inaugurale, gli organizzatori hanno ufficializzato che la Kühbacher sarà la birra ufficiale del World Corporate Golf Challenge Italy 2020 e accompagnerà tutte le giornate di gara.
Questo il comunicato:
“Le giornate di gara del World Corporate Golf Challenge Italy 2020 si arricchiscono con la freschezza di Kühbacher, la birra bavarese dal cuore italiano che vanta origini e tradizioni che risalgono addirittura a 1.000 anni fa. Sono infatti dell’anno 1.011 le prime tracce di produzione di birra all’interno del Castello di Kühbach, per opera delle monache benedettine che lo abitavano. Il marchio Kühbacher, il castello ed il nuovo stabilimento risalente al 1839 sono da oltre 150 anni tra le proprietà della nobile famiglia Beck-Peccoz, discendente da un’antica stirpe Walser, popolazione residente in Valle d’Aosta da oltre 700 anni. Solo nel 2012 la birra Kubacher fa il suo ingresso in Italia: per iniziativa di alcuni esponenti del ramo italiano della famiglia Beck Peccoz, viene costituita la Kühbacher S.r.l., che sotto la direzione di Egon Beck-Peccoz ha la missione di importare e distribuire i prodotti Kühbacher in Italia”.
Dal 1516 in Baviera è in vigore il “Decreto sulla purezza della birra”, una norma che impone ai produttori locali l’utilizzo di solo acqua, malto, luppolo e lievito nella fabbricazione delle loro birre – ricorda Beck Peccoz -. La nostra birra viene prodotta nel rispetto della natura e della tradizione ed è un piacere affiancare il nostro brand al gioco del golf che condivide gli stessi valori. Il World Corporate Golf Challenge è un importante torneo internazionale che coniuga l’aspetto ludico del gioco con l’opportunità di stringere nuove relazioni di business, e davanti ad un buon bicchiere di birra fresca si ragiona meglio!”.

 

 

Iscrizioni su www.wcgcitaly.golf [COMPILA MODULO ONLINE]

Calendario WCGC Italy 2020 CLICCA QUI

Per informazioni: info@wcgcitaly.golf – telefono 345.3844880

 

@Riproduzione riservata