Dopo il rinvio per i noti disordini accaduti nel Paese, a Flaming si è finalmente disputato l’Hong Kong Open. Andrea Pavan, alla sua prima uscita del 2020, ha chiuso al trentesimo posto.

Dopo il rinvio per i disordini sociali nel Paese, sul percorso dell’Hong Kong Golf Club (par 70), a Fanling, si è disputato l’Hong Kong Open, torneo dell’Asian Tour: il successo è andato all’australiano Wade Ormsby con 263 colpi (65, 66, 66, 66: -17), che ha preceduto l’irlandese Shane Lowry (267, -13) vincitore dell’ultimo Open Championship. In terza posizione hanno chiuso due thailandesi, Gunn Charoenkul, terzo con 268 (-12), e Jazz Janewattananond, leader dell’ordine di merito, quarto con 269 (-11). In quinta posizione con 270 (-10) lo statunitense Tony Finau che, insieme a Lowry e a Pavan, era tra i concorrenti più gettonati della vigilia.
Per quanto riguarda Pavan, in campo per la sua prima gara del 2020, va detto che l’italiano ha chiuso al 30° posto con 277 colpi (69, 69, 70, 69: -3).

CLASSIFICA

@Riproduzione riservata