In Cina il 29enne pugliese ha ottenuto il suo primo titolo sul circuito ed è salito al comando della money list, assicurandosi anche il passaggio sull’European Tour 2020. 

Dopo la buona prestazione offerta nel 76° Open d’Italia, Francesco Laporta ha confermato di essere il migliore italiano del momento andando a vincere l’Hainan Open (Challenge Tour), torneo in combinata con il China Tour, disputato al Sanya Luhuitou (par 72) di Sanya, ad Hainan Island (Cina). Il 29enne di Castellana Grotte (BA) si è imposto con 274 colpi (69, 71, 64, 70: -14) ottenendo il primo successo nel circuito e con i punti guadagnati è salito al vertice della Road To Mallorca, vale a dire l’ordine di merito, assicurandosi il passaggio sull’European Tour 2020. L’azzurro ha superato il francese Robin Roussel, secondo con 275 (-13), l’olandese Wil Besseling e il tedesco Sebastian Heisele, terzi con 276 (-12).
Laporta si è messo in corsa per il titolo nel terzo turno, quando con un 64 (-8) si è portato in vetta risalendo dalla 14ª piazza, poi ha difeso strenuamente la posizione. E’ partito forte con tre birdie in sette buche, ma ha rimesso gli avversari in corsa con due bogey. Dopo il secondo alla 11ª,  ha saputo reagire alla grande con due birdie consecutivi che gli hanno permesso di ritornare al comando. Wil Besseling lo ha però raggiunto approfittando del terzo bogey di giornata dell’italiano, ma ad una buca dal termine si è arreso con un doppio bogey .
Si sono classificati al 23° posto con 284 (70, 71, 70, 73: -4) Aron Zemmer e al 46° con 289 (73, 70, 74, 72: +1) Lorenzo Scalise, mentre è uscito al taglio, dopo 36 buche, Cristiano Terragni, 112° con 154 (79, 75: +10).
Laporta è stato gratificato con un assegno di 50.341 euro su un montepremi di 314.000 euro.

CLASSIFICA

@Riproduzione riservata