Il texano (primo successo in un major) vince l’Us Open lasciando a tre colpi il numero uno mondiale. Sedicesimo Molinari che torna subito in campo nel Travelers Championship (20-23 giugno). 21° Woods.

Come da pronostico, contro i pronostici. Dopo due giri da leader, alla fine il 119° US Open, terzo major stagionale, lo vince meritatamente Gary Woodland smentendo così quanti alla vigilia si erano sbilanciati a favore di Koepka. Dopo i successi del 2017 e 2018, il regno del leader mondiale a Pebble Beach si è dunque interrotto, anche se va detto che l’americano è rimasto in gara fino all’ultimo sfiorando uno storico tris, ma dovendosi invece accontentare del secondo posto.
In California quello di Woodland  è stato un finale show: il texano ha chiuso con 271 colpi, contro i 274 (-10) di Koepka che si è sì confermato su grandi livelli, senza però riuscire ad eguagliare il primato dello scozzese Willie Anderson, l’unico ad affermarsi per tre volte consecutive tra il 1903 e il 1905. Terzo posto ex aequo con 277 colpi (-7) per Jon Rahm, Chez Reavie, Xander Schauffele e Justin Rose. Ancora un piazzamento nella Top 10 per Rory McIlroy, nono (279, -5), mentre Molinari ha conquistato la 16ma posizione (281, -3) precedendo Woods, 21mo (282, -2).

CLASSIFICA

Francesco Molinari

Weekend con Molinari – Archiviato l’US Open, si torna subito in campo per il Travelers Championship (20-23 giugno), torneo del PGA Tour in programma al TPC River Highlands di Cromwell, nel Connecticut. Difende il titolo Bubba Watson, ma i fari saranno puntati su Brooks Koepka, numero uno mondiale che ha rafforzato la sua posizione con il secondo posto nel major. Di tutto rispetto il field per la presenza degli altri statunitensi Jordan Spieth e Justin Thomas, entrambi in cerca di riscatto dopo il deludente US Open, Bryson DeChambeau, Patrick Reed, Phil Mickelson, Patrick Cantlay e Tony Finau. A dare contributo allo spettacolo anche gli australiani Jason Day e Marc Leishman, il sudafricano Louis Oosthuizen, gli inglesi Tommy Fleetwood e Paul Casey, l’emergente cileno Joaquin Niemann e il thailandese Kiradech Aphibarnrat. Presente anche il norvegese Viktor Hovland dopo l’ottima prestazione nel major (12° e miglior dilettante).
Francesco Molinari sarà ancora una volta tra i favoriti e a caccia del secondo successo stagionale sul PGA Tour, dopo essersi imposto a marzo nell’Arnold Palmer Invitational. Il montepremi è di 7.200.000 dollari.
Diretta su GOLFTV –  ll Travelers Championship si potrà seguire in diretta su GOLFTV, piattaforma streaming di Discovery (info www.golf.tv/it). Prima giornata giovedì 20 giugno, dalle ore 21 alle ore 24.

@Riproduzione riservata