Il 33enne bergamasco si è imposto al Golf Molinetto precedendo di quattro colpi Guglielmo Bravetti e di cinque Marco Archetti.

Negli ultimi anni è diventato l’uomo da battere nelle Pro-Am che si giocato su tutto il territorio italiano; da mercoledì 29 maggio, dopo avere vinto nel 2016, a Villa Carolina, il PGAI Championship, Andrea Rota è diventato il nuovo campione Maestri della PGA Italiana 2019. Bergamasco, 33 anni, Andrea Rota si è imposto al Golf Molinetto dove ha chiuso le 36 buche con 10 colpi sotto il par del campo (68-64, 132). Niente male per un Maestro, anche se va detto che Rota divide la sua professione d’insegnante con quella di giocatore, con una esperienza maturata in undici anni tra Alps Tour e Challenge Tour.
“È proprio giocando in giro per il mondo che ho imparato a gestire certe situazioni, rimanendo sereno anche quando mi trovo costretto a recuperare – ha detto Rota dopo il trionfo -. Cercavo questo titolo che mi era sfuggito lo scorso anno, quanto sono arrivato secondo alle spalle di Michele Reale, e l’obiettivo l’ho raggiunto anche grazie ad un buon momento di forma”.
Reduce dal quinto posto (-5) ottenuto nella recente gara dell’Alps Tour giocata alla Pinetina, Rota ha sofferto nella giornata inaugurale del torneo, ma ha poi confezionato uno strepitoso secondo giro con una partenza aggressiva: 16 green presi nei colpi regolamentari, otto birdie e un bogey. Un campo delicato per un giocatore potente come lui, ma il ferro 2 (che tira a 240 metri) gli ha permesso di lasciare qualche volta il driver nella sacca.
Come già ricordato nel 2016 Andrea Rota aveva vinto il PGAI Championship, per poi rallentare con il golf giocato per dedicarsi all’insegnamento al Golf Indoor di Mozzo (Bergamo) e all’Albenza. Domanda scontata: meglio giocare o insegnare? “La soddisfazione di alzare al cielo una coppa è indescrivibile – dice Rota – ma anche incontrare persone che vogliono imparare e rubarti qualcosa della tua esperienza, è altrettanto motivante».
A Rota, che ha preceduto di quattro colpi Guglielmo Bravetti (136, 67-69) e di cinque Marco Archetti (137, 67-70), è  andato un assegno di 2.700 euro. I premi di coppia hanno invece visto protagonisti Anibal Cristian Fallotico con il figlio Lucas nel lordo (127), e Michele Reale con Flaminia D’Onofrio nel netto (120). 

CLASSIFICHE

Classifica Lordo PRO
Classifica Lordo SQUADRE
Classifica squadre netto

Andrea Rota, 33 anni, campione Maestro PGAI 2019
@Riproduzione riservata