In Australia lo scozzese si è imposto grazie a un eagle alla “diciotto”, un colpo che gli ha permesso di superare gli australiani Brad Kennedy e Wade Ormsby.

Sembrava che l’ISPS Handa Vic Open (torneo in collaborazione tra European Tour e PGA Tour of Australasia) si trasformasse in un domino australiano, invece, alla fine, è spuntato lo scozzese David Law che a sorpresa si imposto con 270 colpi (67, 66, 71, 66: -18). Tutto si  deciso nell’ultimo giro giocato sul Beach Course dove Law,  28enne di Aberdeen, ha firmato il suo primo successo grazie a un eagle sull’ultima buca. Un colpo magico che gli ha permesso di superare gli australiani Brad Kennedy e Wade Ormsby (271, -17), quest’ultimo leader dopo tre turni.
In quarta posizione, con 272 colpi (-16), si è classificato il sudafricano Justin Harding e in quinta, con 273 (-15), lo scozzese David Drysdale e gli altri due giocatori di casa, Jason Scrivener e David Brandson.
Ricordiamo che i tre italiani in gara, Filippo Bergamaschi (81° con 140: -4), Matteo Manassero (87° con 141: -3) e Guido Migliozzi (135° con 145: +4) non hanno superato il taglio.

CLASSIFICA

 

@Riproduzione riservata