Nel Tournament of Champions l’americano ha superato in extremis Gary Woodland. Molinari 27°. Justin Rose torna leader Mondiale.

Ritorno in sordina per Francesco Molinari che ha aperto il suo 2019 con un 27° posto nel Sentry Tournament of Champions, torneo del PGA Tour riservato ai vincitori della stagione precedente, disputato al Plantation Course (par 73) di Kapalua, nell’isola di Maui (Hawaii). L’azzurro, grande protagonista del 2018, ha chiuso con 291 colpi (73, 71, 73, 74: -1), molto lontano da vincitore Xander Schauffele (per lui un assegno di 6.500.000 dollari) che si è imposto con 269 colpi (72, 67, 68, 62: -23).
Schauffele, 25enne di San Diego (California), ha ottenuto il quarto titolo in carriera, superando nel finale Gary Woodland (270, -22), leader dopo tre turni. Al terzo posto con 274 (-18) Justin Thomas, al quarto con 277 (-15) Dustin Johnson, che difendeva il titolo, Marc Leishman e Rory McIlroy; al settimo con 278 (-14) si è classificato Bryson De Chambeau e all’ottavo con 279 (-13) Jon Rahm.

CLASSIFICA

JUSTIN ROSE TORNA LEADER MONDIALE, MOLINARI SCENDE AL NONO POSTO
L’esito del torneo ha determinato nuovi sorpassi in vetta al Ranking dove Justin Rose (campione olimpico in carica), senza nemmeno giocare ha approfittato del deludente 24/o posto di Brooks Koepka per tornare leader mondiale. Invariate le altre 3 posizioni di vertice con Dustin Johnson terzo, Justin Thomas quarto e Bryson DeChambeau quinto.
Il vincitore Xander Schauffele è riuscito a risalire in 6a posizione ai danni dello spagnolo Jon Rahm (settimo), mentre Francesco Molinari è sceso dal settimo al nono posto.

 

 

 

 

 

 

 

@Riproduzione riservata