Il sudafricano ha chiuso il primo giro del “Mexico Championship”, gara valida per il circuito WGC, in 64 colpi (-7). Francesco Molinari ha girato in par e occupa il 32° posto.

Dopo le prime diciotto buche Louis Oosthuizen è al comando del “Mexico Championship”, primo dei quattro tornei del circuito WGC (World Golf Championship), organizzato in collaborazione tra PGA ed European Tour. Sul percorso del Club de Golf Chapultepec di Città del Messico (par 71), il sudafricano ha chiuso in 64 colpi (-7 con cinque birdie e un eagle alla buca 15) e precedete di un solo colpo tre giocatori: l’inglese Chris Paisley, l’americano Xander Schauffele e l’indiano Shubhankar Sharma, al suo debutto nel WGC e attuale numero uno della money list europea.
In ogni caso, dopo il primo giro la classifica si presenta molto corta con lo spagnolo Rafael Cabrera-Bello e il thailandese Kiradech Aphibarnrat che inseguono a -5, precedendo di un colpo un altro iberico, Jon Rahm (-4).
Francesco Molinari, unico italiano in gara, ha chiuso in par e occupa il 32° posto. Per l’azzurro uno score da non buttare soprattutto se si considerano le difficoltà incontrate in avvio di gara: dopo il birdie alla 3, Chicco è infatti incappato in due bogey consecutivi (5 e 6) e un doppio bogey alla 8 che lo hanno fatto scivolare nelle retrovie. Un birdie al rientro gli ha poi permesso di riprende fiducia, cosa questa che lo ha portato a recuperare altri due colpi nelle seconde nove (buche 11 e 15).
Al via del torneo si sono presentati 64 giocatori, tra cui il leader mondiale Dustin Johnson che ha girato in 69 colpi (-2) e occupa la tredicesima posizione.
Il montepremi del torneo è di 10.000.000 di dollari e la gara si può seguire in diretta sul canale Sky Sport 2 HD, con collegamento ai seguenti orari: venerdì 2, dalle ore 20 alle ore 2; sabato 3 marzo e domenica 4, dalle ore 19 alle ore 24.

CLASSIFICA

@Riproduzione riservata